Vicariato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

La vicarietà si riferisce a qualità o scenari in cui le proprie esperienze si verificano attraverso un'altra persona. [ citazione necessaria ]

Ci sono vari esempi in cui si può osservare il fenomeno sociale della vicarietà. Questi includono, ad esempio, i genitori teatrali , alcuni dei quali potrebbero provare a vivere la carriera dei loro sogni attraverso la loro prole. [1] Tali tentativi di comportamento vicario sono stati notati da alcuni analisti come aventi conseguenze negative. [2] Nelle circostanze reali in cui un genitore cerca di vivere la propria realizzazione attraverso il figlio anche se il bambino sembra disinteressato, è stato etichettato con frasi comuni come inseguire sogni perduti . [3] In questi casi, è un sottoinsieme di possessività che è stato osservato in modo più marcato negli stand degli spettatori dei giochi sportivi per bambini. [4]Ci sono alcuni modi di dire in cui la vicarietà è vista favorevolmente, come mettersi nei panni di un altro . [5]

Vedi anche [ modifica ]

Riferimenti [ modifica ]

  1. ^ Fuerstein, Laura (2009). Mia madre, il mio specchio: riconoscere e sfruttare al meglio le immagini di sé ereditate . p. 73 .
  2. ^ "Vivere indirettamente attraverso i bambini con una svolta" .
  3. ^ McDermott, Nick (25 giugno 2013). "Genitori invadenti 'inseguono sogni perduti'" . IOL .
  4. ^ Campbell, Ross (2015). Come amare davvero tuo figlio . p. 91.
  5. ^ Batson, C. Daniel, et al. ""... Come vorresti che ti facessero": Immaginarsi al posto dell'altro stimola l'azione morale?." Personalità e psicologia sociale Bollettino 29.9 (2003): 1190-1201.