Figlio di Dracula (film del 1974)

Figlio di Dracula
Locandina dell'uscita nelle sale americane
Diretto daFreddie Francesco
Scritto daJennifer Jayne
Prodotto daJerry Gross
Ringo Starr
Tim Van Rellim
ProtagonistaHarry Nilsson
Ringo Starr
Freddie Jones
CinematografiaNorman Warwick
A cura diGarth CravenNeil
Travis
Musica diPaolo Buckmaster
Distribuito daCinemation Industries (Stati Uniti), Apple Films
Data di rilascio
19 aprile 1974 (USA)
Tempo di esecuzione
90 minuti
PaeseRegno Unito
LinguaInglese

Il figlio di Dracula è un film musicale britannico del 1974diretto da Freddie Francis e interpretato da Harry Nilsson e Ringo Starr . È stato prodotto da Starr e distribuito nel 1974 da Apple Films . È anche il titolo di una colonna sonora pubblicata insieme al film.

Nel film, il conte Dracula viene assassinato e suo figlio dovrebbe ereditare il controllo sugli Inferi . Invece, il figlio desidera diventare mortale e chiede a Van Helsing di aiutarlo a trasformarsi in un essere umano comune .

Complotto

Dopo l'uccisione di suo padre ( Conte Dracula , il Re degli Inferi), da parte di un misterioso assassino, il Conte Downe ( Harry Nilsson ) viene convocato dai suoi viaggi all'estero dal consigliere di famiglia Merlino ( Ringo Starr ) per prepararlo a subentrare. il trono. Anche il barone Frankenstein ( Freddie Jones ) è a disposizione per aiutare in ogni modo possibile. Il problema è che Downe non vuole avere alcuna parte in questa responsabilità, e desidera invece diventare umano e mortale, soprattutto dopo aver incontrato una ragazza di nome Amber ( Suzanna Leigh ), di cui si innamora. Si avvicina alla vecchia nemesi della famiglia, il dottor Van Helsing ( Dennis Price ), che accetta di consentire la trasformazione del Conte, con grande sgomento degli abitanti dell'Inferno.

Nonostante i migliori sforzi di una schiera di mostri, nonché di una figura traditrice di cui si occupa il fidato Merlino, Van Helsing esegue l'operazione e rimuove le zanne di Downe. Quindi informa il Conte che ora può vivere i suoi giorni alla luce del sole, con Amber al suo fianco.

Keith Moon degli Who e John Bonham dei Led Zeppelin appaiono entrambi nel film, alternandosi come batterista nella band di Count Downe. [1] Altri membri della band includono Klaus Voormann (un altro vecchio amico di Starr), Peter Frampton , un Leon Russell non accreditato e la sezione fiati regolare dei Rolling Stones composta da Bobby Keys e Jim Price .

Lancio

Produzione

Son of Dracula è stato realizzato in un periodo in cui Starr, tra l'uscita occasionale di singoli e il lavoro in studio, si concentrava sul cinema e sulla recitazione. Alla fine del 1971 erano usciti due film in cui aveva recitato, 200 Motels e Blindman , e prima di iniziare con questo aveva appena finito di lavorare al suo debutto alla regia, il documentario sui T. Rex Born to Boogie .

Oltre a produrre Il figlio di Dracula , Starr interpreta Merlino il Mago , che segue la nascita e l'ascesa del giovane Conte Downe, interpretato da Nilsson. Lui e Starr erano amici di lunga data e l'ex Beatle aveva recentemente suonato la batteria nell'album di Nilsson del 1972 Son of Schmilsson , che aveva falsificato motivi di film horror . Pochi mesi dopo quelle sessioni, nell'agosto del 1972, Starr decise di realizzare un film rock and roll su Dracula (originariamente intitolato Count Downe ), [2] e invitò Nilsson a salire a bordo. All'inizio, Nilsson pensava che l'intera idea dovesse provenire dal suo recente album; a quanto pare, Starr non ne aveva seguito l'uscita, e fino a quando la moglie Maureen non gliene portò una copia, non sapeva nemmeno che Son of Schmilsson aveva già usato un tema simile.

Freddie Francis in seguito disse "alla fine del film ho rinunciato. Ho detto Ringo guarda, sto male in questo momento, faresti meglio a tagliare il film da solo. Lo aveva fatto con molti dei suoi amici e quello, il meno detto meglio." [3]

Pubblicazione

Le riprese furono completate nel novembre 1972, ma Il figlio di Dracula dovette aspettare un anno e mezzo per l'uscita. Subito dopo il completamento, Starr chiamò Graham Chapman , che all'epoca stava scrivendo con Douglas Adams e stava lavorando su uno speciale televisivo proposto (ma alla fine non filmato) per Ringo. Insieme all'altro collaboratore abituale di Chapman, Bernard McKenna , è stato chiesto loro di scrivere una sceneggiatura completamente nuova da doppiare sui dialoghi poco brillanti del film, e hanno registrato una colonna sonora alternativa, in stile Python, ma l'intera idea è stata poi accantonata. Successivamente furono fatti dei tentativi per commercializzare il film, ma come disse in seguito Starr, "Nessuno lo accetterebbe".

Le proiezioni nel corso degli anni si sono limitate a film di mezzanotte e uscite simili. Non è mai stata realizzata alcuna versione home video ufficiale. [4]

Album della colonna sonora

Figlio di Dracula
Album della colonna sonora di
Rilasciato1 aprile 1974 (USA)
24 maggio 1974 (Regno Unito)
Registrato1971–72; Settembre 1972
Trident Studios , Londra
GenereMusica pop
Lunghezza40:00 _ _
EtichettaRapple ( RCA / Apple )
ProduttoreHarry Nilsson , Ringo Starr , Richard Perry
Cronologia di Harry Nilsson
Un piccolo tocco di Schmilsson nella notte
(1973)
Figlio di Dracula
(1974)
Gatti figa
(1974)
Single da Il figlio di Dracula
  1. "Daybreak"
    Pubblicato: 25 marzo 1974 (USA); 7 giugno 1974 (Regno Unito)
Colonna sonora
Rivedi i punteggi
FonteValutazione
Tutta la musica[5]
La discografia del rock essenziale4/10 [6]

L' album Son of Dracula include le canzoni di Nilsson che sono state mostrate nel film, così come alcune tracce strumentali composte da Paul Buckmaster e porzioni di dialogo usate come sequenze di collegamento. Tutti i brani tranne uno provengono dagli album Nilsson Schmilsson e Son of Schmilsson precedentemente pubblicati.

L'unica nuova canzone, "Daybreak", fu registrata a Londra nel settembre del '72, [7] durante una pausa nelle riprese. Insieme a Nilsson e Starr nelle sessioni ai Trident Studios c'erano artisti del calibro di Voormann, Frampton, Keys e Price, ancora una volta, così come George Harrison al campanaccio . [8] Jim Price, insieme al pianista Gary Wright e agli arrangiatori orchestrali Paul Buckmaster e Del Newman , hanno anche fornito nuova musica occasionale, alcune delle quali sono apparse solo nel film. L'edizione americana della colonna sonora in LP includeva una maglietta termoadesiva che pubblicizzava il film e un libro di canzoni incluso una riproduzione del poster del film. La versione singola di "Daybreak" ha eliminato le parole " mi sta facendo incazzare " (riferendosi alla luce del giorno), ripetendo invece il testo " mi sta facendo tossire ", e la dissolvenza è più lunga rispetto a qualsiasi versione su LP o CD della canzone. Il singolo raggiunse la posizione numero 21 nella Billboard Hot 100 ma non entrò affatto nelle classifiche del Regno Unito. L'album stesso andò anche peggio, non entrando nelle classifiche in Gran Bretagna e non superando il numero 106 in America.

"Daybreak" è stato successivamente coperto dall'amico di Nilsson ed ex Monkee Micky Dolenz . Una versione con testi completamente nuovi in ​​tedesco è stata cantata da Mary Roos come "Hamburg im Regen" .

Elenco delle tracce dell'album

  1. "È lui che sarà re" ( Paul Buckmaster ) - 3:07
  2. "L'alba" (Nilsson) - 2:43
  3. " At My Front Door " ( Ewart Abner , John Moore ) - 2:40
  4. "Il conte Downe incontra Merlino e Amber" (Buckmaster) - 2:10
  5. "La canzone del raggio di luna" (Nilsson) - 3:20
  6. "Forse questo è tutto un sogno" (Buckmaster) -: 47
  7. "Ricorda (Natale)" (Nilsson) - 4:09
  8. "Intro; Without You " ( Pete Ham , Tom Evans ) - 3:47
  9. "La vulnerabilità del conte" (Buckmaster) - 2:10
  10. "Giù" (Nilsson) - 3:07
  11. "Frankenstein, Merlino e l'operazione" (Taverner) - 3:20
  12. "Salta nel fuoco" (Nilsson) - 3:16
  13. "L'abdicazione del conte Downe" (Buckmaster) - 1:10
  14. "The End (Moonbeam)" (Nilsson) - 0:49

Personale

  • Harry Nilsson: voce, pianoforte, piano elettrico, mellotron
  • Jim Price: organo, arrangiamenti di fiati, tromba, trombone
  • Gene Cipriano: Corna
  • Bobby Keys: sassofono, sax tenore
  • Paul Buckmaster: arrangiamenti di archi e fiati e direzione d'orchestra
  • Il quartetto d'archi delle arti pop: archi
  • Peter Frampton: chitarra, chitarra elettrica
  • Chris Spedding: chitarra, chitarra elettrica, bouzouki
  • John Uribe: chitarra acustica, chitarra solista
  • Klaus Voormann: chitarra acustica, basso
  • Herbie Flowers: basso elettrico
  • Jim Webb: pianoforte acustico
  • Gary Wright: pianoforte
  • Nicky Hopkins: pianoforte
  • Ringo Starr: batteria
  • Jim Keltner: batteria
  • Jim Gordon: batteria, percussioni
  • Ray Cooper: Percussioni, congas
  • George Harrison: Campanaccio

Riferimenti

  1. ^ Badham, Il diario dei Beatles Volume 2 , p. 80.
  2. ^ Keith Badham, The Beatles Diary Volume 2: After the Break-Up 1970–2001 , Omnibus Press (Londra, 2002), p. 79.
  3. ^ "Intervista con Freddie Francis" . Progetto di storia dello spettacolo britannico . 1993–1994.
  4. ^ Giles, Jeff. "Quando Ringo Starr e Harry Nilsson realizzarono un film, 'Il figlio di Dracula'" . Rock classico definitivo .
  5. ^ collegamento
  6. ^ Forte, Martin C. (2006). La discografia del rock essenziale . Edimburgo, Regno Unito: Canongate. P. 758. ISBN 978-184195-827-9.
  7. ^ Harry Castleman e Walter J. Podrazik, All Together Now: The First Complete Beatles Discography 1961–1975 , Ballantine Books (New York, NY, 1976), p. 134.
  8. ^ Castleman e Podrazik, Tutti insieme adesso , p. 216.

link esterno

  • Figlio di Dracula su HarryNilsson.com
  • Figlio di Dracula su IMDb
  • Elenco dei musicisti